giappone · Io

Giappone: il viaggio intercontinentale 


Come posso raccontare tutto???

Intanto parto dal mio ritorno sul blog. Il mio unico post dopo tanto mi ha fatto l’effetto di ritorno a casa! Sarà stato per l’accoglienza che non mi aspettavo o perché ho ripristinato quel mio angolo di racconti, ma il risultato è stato un piacevole rientro!


Lo stesso non si può dire del viaggio, vi dico solo che al primo incontro col gruppo di viaggio, sembravamo stralunati, con tanto di: ma era tutto vero?

In questa settimana mi sono scervellata su come raccontarvi il Giappone, da dove partire? 

Alla fine ho deciso che sarei partita dall’inizio, sì!


Abbiamo viaggiato in 7 (nana in giapponese; nana come l’unico manga che posso dire di aver letto più o meno seriamente – e questo per me era già di buono auspicio). 

7 amici che si conoscono da una vita e vanno alla volta del Giappone. Organizzazione curata da 1 dei 7 (alla fine vi rimando al nostro blog per ora stentante) nei minimi dettagli: con Pasmo (Oyster giapponese) inviata a casa prima di partire, alberghi e ryokan già fissati e japan rail pass alla mano! Tutto ciò che ho appena citato vi servirà assolutamente se volete andare in Giappone. Alberghi a parte, il Ryokan lo intendo come necessario, perché un viaggio in Giappone senza Ryokan (albergo tipico) è come un viaggio a Roma senza il Pincio! Ti perdi la poesia!

E poi lui: il viaggio intercontinentale !

Non ne avevo mai fatto prima e posso riassumerlo in: cibo e film come se non ci fosse un domani! Cena, colazione, snack, gelato, champagne e cognac! Insomma tutto e tanto burro e io che mi sono guardata film di animazione e commedie ritornando in pari con tutto ciò che non avevo visto al cinema negli ultimi mesi! (Anche perché non sono riuscita a dormire per niente)


Abbiamo viaggiato con AirFrance: Firenze-Parigi / Parigi-Tokyo e viceversa.

2h+12h e un arrivo alle 8 di mattina dove da bravi stakanovisti abbiamo lasciato i bagagli e via alla volta di Asakusa. Senza capire chi dove come e soprattutto Quando!!! Le 7h di fuso ci hanno fatto il dono di continuare a fare caos con i giorni per i primi tempi!

L’effetto è stato subito amore! A parte le 2/3h trascorse in aereoporto in attesa all’immigrazione per ricevere timbro e dare foto e impronte e prendere il jprailpass. Attenzione: compilate bene il foglio per l’ingresso perché un’intransigente Rottermayer giapponese vi farà rifare la fila se non dichiarate il luogo dove alloggerete! – Noi abbiamo messo l’indirizzo del primo albergo e non abbiamo dovuto rifare nessuna fila. Il jprailpass vi servirà per i treni shinkansen e non (che hanno bellissimi nomi a seconda di quanto sono fighi e veloci). Solo allora potrete librare le vostre menti e gambe verso il vero Giappone e guardarvi intorno con occhi spalancati e iniziare a notare tutto ciò che di simile e diverso c’è! 


Tra le tante cose noterete quelle simpatiche macchinette che nel nostro caso ci hanno fatto da compagne di viaggio per tutto il tempo e di cui vi racconterò la prossima volta!

Giappone!!!

Link al nostro blog per ora fermo: https://terranauti.com/ 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...